Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia



San Giorgio del Sannio - Arrestato un 40enne del luogo per tentato incendio di un'autovettura

(22/02/2023)

Nella serata di ieri, all’esito dell’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, militari della Stazione Carabinieri di San Giorgio del Sannio hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare personale del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa disposta dal GIP nei confronti di un 40enne gravemente indiziato della commissione del reato di tentato di incendio di autovettura.

Le attività svolte dai militari dell’Arma sono iniziate nel mese di dicembre 2022, a seguito dell’intervento nei pressi dell’abitazione della persona offesa - un 32enne del luogo - ove era in sosta l’auto che era stata cosparsa di benzina.

Contestualmente venivano rinvenute, nascoste dietro un albero, all’interno di una busta, due bottiglie di plastica contenenti benzina, una semivuota e l’altra chiusa col tappo e ancora contenente benzina. In tale circostanza il 40enne, che era stato notato dal padre della persona offesa nei pressi dell’autovettura, veniva bloccato ed identificato dai militari che accertavano la presenza di odore di benzina provenire dalla sua persona.

Le conseguenti e puntuali indagini, tramite l’esame delle telecamere della zona e del distributore di carburanti, nonché delle dichiarazioni rese in sede di denuncia dalla persona offesa e di sommarie informazioni testimoniali dalle persone informate dei fatti, unitamente ad ulteriori accertamenti documentali, permettevano di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti del 40enne. 

Sulla scorta degli elementi raccolti, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Benevento emetteva il provvedimento cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, nonché all’abitazione in cui la stessa vive con obbligo di mantenersi ad una distanza di almeno 100 metri, ravvisando il concreto ed attuale pericolo di reiterazione di analoghi fatti come emergente dalla pericolosità del soggetto desumibile dalle condotte delittuose poste in essere. 

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, ed i destinatari dello stesso sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunti innocenti fino a sentenza definitiva.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Roccamonfina - Allaccio alla rete pubblica e da luce alla propria abitazione. Denunciato

Si era collegato alla rete pubblica del Comune prelevando in maniera del tutto gratuita l’energia elettrica utile all’alimentazione della sua abitazione. Il 47enne di Roccamonfina, in provincia di Caserta, era già riuscito ad ...continua
Striano - Abbattuto un manufatto abusivo

Nell'ambito dell'attività di contrasto al fenomeno dell'abusivismo edilizio che costituisce una delle priorità dell'azione di questa Procura della Repubblica, in esecuzione di un ordine di demolizione emesso dal Tribunale ...continua
Piedimonte Matese - 48enne riconosciuto colpevole di ricettazione e truffa; arrestato dai carabinieri

 .Era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzione Penale della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il 48enne di Piedimonte Matese, nel casertano, che nel pomeriggio di ...continua
Marcianise. Sorpresi a rubare capi di abbigliamento feriscono uno degli addetti alla sicurezza. Due gli arrestati

Dovranno rispondere di furto, lesioni personali aggravate, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, i due giovani marocchini che nella serata di ieri, poco prima della chiusura dei negozi del parco commerciale di Marcianise, nel casertano, ...continua
Polizia di Stato Napoli - misure cautelari nei confronti di 11 persone gravemente indiziate di associazione di tipo mafioso

Oggi, la Polizia di Stato ha eseguito una ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di undici persone (di cui 9 sottoposte alla custodia in ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences