WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Attualità

Libere donne: Caterina Villirillo incassa il sostegno del Ministro Elena Bonetti e della Senatrice Gelsomina Vono

(09/08/2021)

Il ministro delle pari opportunita e della famiglia, Elena Bonetti, insieme alla senatrice membro della commissione sul Femminicidio, Gelsomina Vono , a Catanzaro finito  il convegno hanno incontrato l’associazione “Libere donne” per il lavoro che svolge quotidianamente ed espresso la volontà di aiutare la presidente, Caterina Villirillo, a ripartire dopo l’uccisione del caro figlio Giuseppe, rimediando agli errori fatti ed alla solitudine in cui è stata lasciata la famiglia da parte delle Istituzioni.

Durante il convegno si è parlato della rieducazione dei figli dei detenuti, del reinserimento degli ex detenuti nel contesto sociale, ma molto spesso non si parla dei superstiti delle vittime di reato,  di quanto sia necessario aiutarli a superare i traumi subiti soprattutto da chi è stato testimone diretto, come nel caso dei Parretta. 

I due fratelli erano minori e non hanno ricevuto nessun sostegno da parte dello stato, così come ha denunciato il garante dell’infanzia che segue il caso.  Lo stesso Paolo Parretta, fratello di Giuseppe, dopo tre anni, non avendo trovato uno specialista adeguato a rimuovere traumi da armi da fuoco, ancora oggi non parla del fratello, segno che il dolore è ancora molto forte.

Il Terzo Settore deve fare rete e aiutare l’associazione “Libere donne” a trovare un’altra sede dove poter continuare a lavorare in serenità perché, dopo l’uccisione del figlio, alla Villirillo non è stato risparmiato nulla. 

Ed inoltre, nessuna istituzione sia essa comunale, provinciale o regionale ha pensato bene di offrirle un’altra sede, in modo da risparmiarle il dolore di recarsi tutti i giorni in via Ducarne 35, lo stesso luogo dove ha perso un figlio.

Dopo 2 anni è arrivato un ictus cerebrale ed il silenzio nei confronti della Villirillo e di “Libere donne” è continuato.

Oggi questo silenzio è stato rotto dalla senatrice Vono che ha portato il caso all’attenzione del ministro Elena Bonetti, che si è avvicinata subito alla sofferenza della Villirillo offrendo quell’aiuto che troppe volte è stato negato da una Calabria che ha ancora molto da imparare in tema di Umanità.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Castellammare di Stabia - don Luigi Merola e i progetti per la tutela dei minori a rischio

Il sacerdote anticamorra don Luigi Merola in visita a Palazzo Farnese: pronti progetti per la tutela dei minori a rischio ed il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata. “Ricorda di non mollare mai nonostante le ...continua
Gragnano - Sospensione servizio idrico - Ecco le zone interessate

Sono in corso mancanze d'acqua e abbassamenti di pressione idrica a causa di un GUASTO IMPROVVISO, nelle seguenti zone del Comune di GRAGNANO: VIA BOTTICELLI, VIA SANZANO II, VIA PETRARCA, VIA QUARANTOLA, VIA TRIVIONCELLO, VIA SANTA CROCE, ...continua
Unicef Campania e comune di Castellammare di Stabia insieme per i diritti dei bambini

A Castellammare di Stabia la VI tappa del Tour Staffetta sui Diritti “Luigi Bellocchio”: la manifestazione, giunta alla V edizione, è stata organizzata dal Comitato Unicef Campania e patrocinata dall’amministrazione comunale ...continua
Reparti volo della Polizia di Stato: da 50 anni nei cieli italiani

Questa mattina, alla presenza del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Lamberto Giannini, l’aula briefing del 1° Reparto Volo della Polizia di Stato di Pratica di Mare, è stata intitolata ...continua
Domenica in Sabina alla scoperta delle Gole del Farfa

I progetti “Turismo e Cultura” e “Punto Impresa Digitale” della Camera di Commercio di Rieti Viterbo e dall'Azienda Speciale Centro Italia Rieti consentono la valorizzazione e la conoscenza dei territori...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.