Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Attualità



Femminicidio di Anna Scala, il Comune di Piano di Sorrento delibera di costituirsi parte civile

(24/05/2024)

Il Comune di Piano di Sorrento ha deliberato di costituirsi parte civile nel procedimento penale riguardante il femminicidio di Anna Scala. La donna fu uccisa il 17 agosto dell’anno scorso a Piano di Sorrento e, nei prossimi giorni, presso il Tribunale di Torre Annunziata, sarà celebrata l’udienza preliminare in cui quale sarà formulata l’istanza dell’Amministrazione Comunale.
Il Sindaco Salvatore Cappiello sottolinea: «La decisione di costituirsi parte civile rappresenta un dovere morale per la nostra città. L’uccisione di Anna ha sconvolto profondamente l’intera comunità e rivolgo un pensiero affettuoso a lei e ai suoi familiari. Come Amministrazione vogliamo continuare a contrastare con fermezza il fenomeno del femminicidio e ogni violenza di genere, intesa come lesione del diritto all’integrità fisica e psicologica delle donne e come offesa alla propria comunità, promuovendo tutte le iniziative utili a continuare a parlare del fenomeno e proporre una educazione al sentimento ed al rispetto dell'altro».
L’Assessore al Contenzioso, avv. Antonella Arnese, e la Consigliera delegata alle Pari Opportunità, Katia Veniero, congiuntamente dichiarano: «Nel nostro Paese ogni tre giorni viene uccisa una donna. È un dato inquietante. I delitti subiti dalle donne ormai hanno assunto dimensioni allarmanti. L’Amministrazione Comunale, tra i propri obiettivi fondamentali, ha quello del contrasto alla violenza di genere e si impegna in tal senso con progetti e iniziative volte a sensibilizzare i cittadini e le giovani generazioni sul tema, nonché per preservare il territorio da fenomeni di violenza nei confronti, in particolare, delle donne. Proprio di recente, in quest’ottica, si è appena concluso un corso di autodifesa personale fortemente voluto dalla nostra Amministrazione. L’uccisione di una donna e i gravi casi di violenza non sono solo un dolore privato ma costituiscono una ferita per tutta la comunità e quindi una violazione anche dell’interesse collettivo di cui il Comune è portatore di preservare la sicurezza dei cittadini e la comunità rappresentata da eventi criminosi».
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Festival del Panuozzo 2024: a Gragnano dal 23 al 25 giugno

Spettacoli itineranti e degustazioni nei 10 stand di via Quarantola, anche gluten free Una tre-giorni per celebrare il Panuozzo di Gragnano in quella che è la sua patria. Si presenta così il Festival del Panuozzo 2024, in scena ...continua
Estate Sicura - Consigli della Capitaneria di Porto

Come di consueto, la stagione estiva vede un forte incremento nella presenza di turisti lungo le coste del golfo di Napoli e della penisola sorrentina. In ragione di ciò, si rende indispensabile e necessario, sensibilizzare l’utenza del ...continua
Castellammare: 150° dell’incoronazione della Madonna di Pozzano

  Nel corso dei secoli, i cittadini di Castellammare di Stabia e del suo ager si sono rivolti alla Madonna di Pozzano con speciale devozione, ringraziando per le grazie ricevute e ritrovando la speranza, dinanzi ad essa nei momenti difficili. I...continua
L'Amp Punta Campanella;" Navigare a velocità moderata. Rispettare le regole"

Appello dell'Area Marina Protetta ai tanti diportisti che transiteranno tra le costiere e Capri. "L'alta velocità è pericolosa, causa incidenti mortali e crea molti danni all'ambiente". Obbligo di "scatola ...continua
La Croazia fra le mete preferite dai turisti italiani

Le spiagge Croate per un'estate incantevole...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences