WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Attualità

Da oggi illuminate di arancione le caserme dei Carabinieri che ospitano “Una stanza tutte per sé”

(25/11/2020)

Caserma carabinieri progetto stanza Per se


Progetto Arma dei Carabinieri-Soroptimist che hanno aderito alla campagna “Orange The World”

In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, da oggi saranno illuminate di arancione le caserme dell’Arma dei Carabinieri che ospitano le 150 stanze del progetto “Una stanza tutte per sé”, nato per assistere la donna nel delicato momento della denuncia delle violenze subite, grazie a una collaborazione istituzionale tra l’Arma e il Soroptimist International d’Italia, l’associazione di donne impegnate nel sostegno all’avanzamento della condizione femminile nella società.

“Una stanza tutta per sé” è un ambiente allestito in modo che la donna possa sentirsi a proprio agio nel raccontare di volta in volta le emozioni negative vissute, accolta in un luogo dedicato da personale specializzato.

Per questo, il 25 novembre del 2019, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Gen. Giovanni Nistri e la Presidente del Soroptimist Mariolina Coppola hanno sottoscritto un formale protocollo finalizzato a disciplinare l’attività di collaborazione nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”, contenente le linee guida per l’arredamento delle stanze che deve tener conto della psicologia dei colori e delle immagini. Ogni stanza, inoltre, è dotata di un sistema audio-video per la verbalizzazione computerizzata che evita alla vittima più momenti di testimonianza e che può servire per la fase processuale successiva.

In ogni caserma, dove lo spazio lo ha consentito, è stato previsto un angolo per l’accoglienza o lo svago dei bambini che accompagnano la mamma, che potrebbero essere stati oggetto di violenza diretta o assistita.

L’invito a una maggiore sensibilizzazione verso la violenza di genere e l’attività dei club locali del Soroptimist hanno consentito al progetto di estendersi in poco tempo in moltissime caserme italiane, oggi illuminate simbolicamente di arancione secondo quanto previsto dalla campagna internazionale “Orange the World”, a cui anche Arma dei Carabinieri e Soroptimist hanno aderito.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sospensione servizio idrico Comune di Meta: ecco le zone

Sono in corso mancanze d'acqua e abbassamenti di pressione idrica a causa di un GUASTO IMPROVVISO, nelle seguenti zone del Comune di META: Via Gradelle, Via Municipio, Via Casa Miccio Via Del Lauro ed in tutte le traverse della zona I ...continua
Allerta meteo per tutto il territorio regionale

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello Giallo, valevole sull'intero territorio cittadino a partire dalle 21 di oggi e fino alla ore 15 di domani.  Nell...continua
Don Salvatore Abagnale è fuori pericolo

Si sindaco Cimmino avverte che al termine di una giornata molto impegnativa, mi giunge una splendida notizia: don Salvatore Abagnale ha finalmente sconfitto il Covid! Sono certo che sta già scalpitando per tornare al suo posto, nella ...continua
Conclusa la necroscopia sulla sfortunata balenottera

 Si è conclusa ieri notte la necroscopia della balenottera comune ritrovata morta a Sorrento una settimana fa, effettuata dagli esperti del CERT (Cetacean strandings Emergency Response Team), la squadra di medici veterinari guidati dal ...continua
Proseguono i lavori su piazza Municipio annessi alla linea Metropolitana 1.

Attualmente sono in corso i lavori di riconfigurazione dei marciapiedi e della sede stradale riguardanti la parte bassa di Piazza Municipio e il tratto di via Acton sino all’ingresso dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope. ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.