Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Attualità



Concorso Funzionari Amministrativi: il Merito non scade!

(10/02/2024)

La graduatoria del Concorso Unico per funzionari amministrativi è ufficilamente scaduta il 12 gennaio scorso eppure ci sono ancora ben 14.018 idonei, persone, che sperano in una proroga all'ultimo secondo.

Martedì verranno votati gli emendamenti alla legge di conversione del decreto legge n. 215 del 29.12.2023, cosiddetto "Mille proroghe" e tra i vari emendamenti ce ne sono ben 9, di partiti diversi, che riguardano la graduatoria per funzionari amministrativi.
"Siamo riusciti, grazie ad un lavoro costante in questi ultimi 2 anni, ad ottenere l'appoggio di quasi tutti i partiti presenti oggi in Parlamento affinchè fossero presentati emendamenti per prorogare la nostra graduatoria. Credo che non sia mai successo che ben 9 partiti, di maggioranza e opposizione, chiedano la stessa cosa " afferma il presidente Mario De Masi. 

"Voglio anche sottolineare il fatto che ben 4 dei 9 emendamenti sono stati presentati da schieramenti della maggioranza: Fratelli d'Italia, Lega, Unione di Centro e Noi moderati. Questo signifca che gli stessi parlamentari di maggioranza convengono con noi sulla necessità di prorogare la nostra Graduatoria" chiosa De Masi che poi continua facendo notare anche che " mentre i restanti 5 emendamenti provengono da tutta l'opposizione: Movimento 5 Stelle, PD, Azione, Italia Viva e Sinistra Italiana e questo dimostra che la nostra battaglia non ha colore politico, perchè riguarda il futuro di migliaia e migliaia di persone e famiglie."
Tuttavia, nonostante il fatto che quasi tutto l'arco parlamentare stia chiedendo la proroga, il rischio che gli emendamenti, anche della stessa maggioranza, non vengano votati è altissimo. 

"Per ora sono stati accantonati, ma c'è il serio rischio che venga posta la fiducia ovvero che il Govenro esprima parere negativo e sarebbe incredibile poichè vari membri dei partiti, oggi al Governo, hanno chiesto la proroga di 2 anni" prosegue De Masi.
Questa battaglia non ha colore politico e soprattutto riguarda persone, professionisti, laureati con titoli, competenze, esperienze quindi un capitale umano sul quale occorre investire e non certo disperdere. La stessa Costituzione, all'art. 97, ricorda alla politica che la Pubblica Amministrazione deve perseguire i principi di efficacia, efficienza e risparmio di risorse pubbliche. Inoltre, la carenza di personale nella PA è ancora enorme, per cui lasciar "morire" questa graduatoria è ancora più irragionevole e immotivato.

Sulle possibili motivazioni di questa decisione contraria alla proroga, il presidente CIFA asserisce che "Sappiamo che il Ministro Zangrillo è contrario, ma non comprendiamo le ragioni. La nostra Graduatoria è stata in vigore solo 2 anni, quindi non parliamo di una graduatoria vigente da tanti anni cosi come le prove richiedevano conoscenze varie come: competenze digitali, di lingua inglese e vi erano i quesiti situazionali sui quali il Ministro, giustamente, fa leva. Siamo completi sotto questo aspetto così come voglio anche far notare che le modalità di svolgimento del nostro Concorso sono oggi la prassi, per cui non ci sono motivi sufficienti a non prorogarci."

Continua poi facendo anche notare che "Il nostro è stato il primo Concorso Unico della storia italiana e non a caso. Il nostro concorso è stato bandito dopo lo sblocco, pù che decennale, del turnover perchè occorreva un ricambio immediato e qualificato di personale e, inoltre, la nostra graduatoria, in questi due anni, ha visto attingere tanti altri enti come ACI, ISTAT, Ministero Giustizia, CNR, Agenzia dell'Entrate ecc, per cui è appetibile per tutta la Pubblica Amministrazione".

Il presidente  De Masi conlude con un appello "Chiedo al Governo, al Ministro Zangrillo e ai parlamentari, a nome di 14.018 persone,di mostrare una certa sensibilità e umanità. Hanno la possibilità di concedere un futuro migliore, stabile e sicuro a migliaia e migliaia di persone e alle loro famigle. La politica dovrebbe avere questa funzione: aiutare tutti e ridurre le differenze economiche e sociali tra le persone. Per favore, il 12 febbraio concedete agli idonei la proroga che meritano".
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Città italiana dei Giovani, Napoli consegna il testimone a Potenza

È Potenza la Città italiana dei Giovani 2024. Questo pomeriggio, nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, c’è stato il passaggio del testimone dal Comune di Napoli che si era fregiato del titolo lo scorso anno. La città ...continua
Cittadinanza digitale e protezione dati personali: Lectio Magistralis del Garante per la Privacy

NAPOLI - Privacy, digitale e sicurezza: nell’era dei social media e della comunicazione istantanea il Co.re.com Campania continua la sua attività di diffusione ed educazione alle nuove tecnologie. «Cittadinanza digitale e protezione ...continua
Napoli - Chiusura parchi cittadini per allerta meteo venerdì 1 marzo

E' stato diramato un avviso di allerta meteo per fenomeni meteorologici avversi previsti dalle ore 00:00 e fino alle ore 23:59 di venerdì 1 marzo 2024. Saranno, pertanto, chiusi i parchi cittadini. Sarà chiuso, inoltre, il pontile ...continua
Gli idonei non si arrendono! Presentato il ricorso per far "rivivere" la Graduatoria CUFA

Il Decreto mille proroghe ha previsto la proroga di numerose graduatorie di concorsi gestiti dalla Commissione RIPAM e finanziati con i fondi PNRR, tranne che di una: la Graduatoria del concorso RIPAM per 2736 funzionari amministrativi pubblicata ...continua
Giornata del numero unico di emergenza europeo

L’1.1.2. Day è stato istituito nel 2009 con l’adozione di una dichiarazione congiunta del Parlamento Europeo, del Consiglio dell’Unione europea e della Commissione europea, al fine di incrementare la conoscenza del servizio ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.





Update cookies preferences