Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Attualità

Concerto della Banda della Polizia di Stato presso la Chiesa dello Spasimo a Palermo in ricordo delle vittime degli attentati del 1992

(23/05/2022)

Concerto della Banda della Polizia di Stato presso la Chiesa dello Spasimo a Palermo in ricordo delle vittime degli attentati del 1992.


Si è svolto presso la splendida cornice della Chiesa dello Spasimo a Palermo, la Banda Musicale della Polizia di Stato, si è esibita in un concerto dedicato alla memoria di tutte le vittime delle stragi del 1992. Alla presenza del Ministro dell’ Istruzione Patrizio Bianchi, del Capo della Polizia- Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Lamberto Giannini e di altre cariche istituzionali, l’orchestra, diretta dal maestro Maurizio Billi, ha eseguito un vasto repertorio di brani classici e moderni, tra cui le musiche di Ennio Morricone, di Giuseppe Verdi e di John Williams.
L’evento, inserito nelle celebrazioni per il trentennale delle stragi di Capaci e di via D’Amelio che vedono coinvolta la Polizia di Stato, è stato presentato dal giornalista Salvatore La Rosa ed impreziosito dalla partecipazione del violino Fabio Greco, del soprano Federica Balucani e del tenore Cataldo Caputo.
Inoltre l’attore Alessio Vassallo ha interpretato un monologo scritto dal Direttore della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Peschiera del Garda, Gianpaolo Trevisi. Nel toccante dialogo immaginario tra Antonio Montinaro ed il figlioletto Giovanni si mescolano sogni e speranze di una quotidianità purtroppo mai vissuta tra padre e figlio. Un dialogo interiore sull’eredità spirituale e sul senso del dovere che raggiunge il cuore di tutti.
In questo suggestivo ed emozionante contesto il Capo della Polizia nel ricordare in un momento importante e solenne il sacrificio consapevole dei magistrati e dei poliziotti che hanno perso la vita nei vili attentati che hanno segnato la storia dell’Italia, ha sottolineato come attraverso quel sacrificio si celebri anche un momento di svolta per il nostro paese. Dopo quei tragici giorni infatti la società civile ha acquisito la consapevolezza della minaccia terribile della mafia e che era necessario reagire. Reazione che lo Stato ha avuto ottenendo anche grandi successi.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Castellammare di Stabia: i due aspiranti parroci alla Cattedrale

Manca ormai poco al turn over all'indomani del saluto del parroco Don Antonino Esposito. Tanti i sacerdoti che potrebbero arrivare alla guida della Cattedrale di Castellammare di Stabia, ma pochi i nomi che sono giunti tra i primi rumors. Il ...continua
Lavori alla strada statale amalfitana a Praiano

Lungo la strada statale 163 “Amalfitana” in corrispondenza del km 21,835 è provvisoriamente attivo il senso unico alternato, regolato da impianto semaforico, nel territorio comunale di Praiano, in provincia di Salerno. Il provvedimen...continua
Sant'Antonio Abate. Guasto alla rete idrica

Sono in corso mancanze d'acqua e abbassamenti di pressione idrica a causa di un GUASTO IMPROVVISO, nelle seguenti zone del Comune di SANT'ANTONIO ABATE: VIA LETTERE ed in tutte le traverse della zona I tecnici sono al lavoro per provvedere ...continua
Lettere- Sospensione servizio idrico - Ecco le zone interessate

Sono in corso mancanze d'acqua e abbassamenti di pressione idrica a causa di un GUASTO IMPROVVISO, nelle seguenti zone del Comune di LETTERE: Via SAN PAOLO ed in tutte le traverse della zona I tecnici sono al lavoro per provvedere alla ...continua
Castellammare di Stabia. Pronto il kit completo per la differenziata

Un kit completo per la raccolta differenziata. Gli addetti incaricati dalla Due A-tecnology sono al lavoro già da diverse settimane per consegnare “porta a porta” il kit buste, tanichette per gli oli esausti e shopper riutilizzabili ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.