WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Attualità

Castellammare. Riuscita la manifestazione di solidarietà per Mimmo Lucano

(13/10/2021)

Dopo il rinvio del 7 ottobre per allarme meteo arancione, ieri sera si è svolto regolarmente il presidio di solidarietà a sostegno di Mimmo Lucano l'ex sindaco di Riace condannato a 13 anni dal tribunale di Locri per all'accoglienza dei migranti in terra calabrese. 

Promotori di questa pagina di solidarietà sono state associazioni e sindacati,  CGIL Castellammare/monti Lattari/penisola sorrentina con il segretario Gianluca Torelli, SPI CGIL segretario Antonio De Luca, FIOM CGIL, ANPI Castellammare - Gragnano con il presidente Giuseppe Di Massa, i Progressisti-quello che ci unisce con il coordinatore Davide Bozza, Auser Castellammare, Incrocio delle Idee con la presidente Giovanna Massafra, Città Viva con il presidente Vincenzo Guadagno, alle quali si è unita durante la serata l' associazione  La grande onda di Vico Equense.

Il presidio ha visto la presenza convinta di almeno 100 persone tra associazioni e  molti cittadini che  riconoscono nel modello di accoglienza di Riace un valido metodo di inclusione sociale.

L' iniziativa stabiese ha come riferimento quella promossa a Roma lo scorso 7 ottobre dai 29 intellettuali che hanno sottoscritto un appello a favore di Mimmo Lucano  per un sostegno morale ed economico*. Appello che è stato anticipato dal quotidiano cattolico Avvenire con il titolo "Modello Mimmo. L'abuso di umanità non è reato", poi pubblicato anche da Il Manifesto ed altri quotidiani.  

Gli interventi che si sono susseguiti durante il presidio hanno ben chiarito alcuni punti. "L' iniziativa non è atta a contrastare o screditare il lavoro dei giudici, Mimmo Lucano  in modo sobrio si difende, assumendosi le proprie responsabilità senza mai scadere nel discredito della giustizia." Effettivamente troppo spesso assistiamo al discredito sistematico del lavoro di giudici e magistrati quando ad essere sotto processo sono amministratori e politici. Nel caso di Lucano parliamo del sindaco di un paese che conta 1900 abitanti.  "Premesso che criticare una sentenza si può - spiegano dal comitato promotore - quello che rafforza la nostra convinzione nel sostenere Mimmo lucano sono due fatti. Primo dopo tre anni di indagini sul conto corrente unico di Lucano sono stati trovati solo 9,00 € quindi aspettiamo di conoscere le motivazioni per comprendere dove sia il peculato. Secondo fatto, la giurisprudenza ci mostra che per reati simili o uguali a quelli commessi da Lucano per chi come lui non ha precedenti penali concedere le attenuanti è una  prassi regolare. Mentre nel caso di Mimmo si raddoppia addirittura le condanna a fronte della richiesta del pubblico ministero."  

Insomma nessun attacco ai giudici, si mette in atto il proprio diritto di cittadinanza a sostegno di un uomo onesto, che non ha lucrato a fini personali. Soprattutto perché resta sospeso "il tema dell'accoglienza, quella buona che salva la vita a donne e uomini africani, ripopola una cittadina fantasma, consentendo a molti calabresi di ritornare nella propria terra. Si ristrutturano mulini, casali di campagna i migranti iniziano a coltivare la terra, lavorano. Nessun crimine, di spaccio e prostituzione nemmeno l'ombra, come richiede una certa politica di destra ma forse non lo vuole sinceramente. Oggi parlamento e governo devono guardare al modello Riace, far si che siano stanziati soldi della pubblica amministrazione, dell' Europa per includere e non per rinchiudere i migranti negli hotspot. Peggio ancora per chiudere accordi economici con i criminali dei lager Libici o ai confini della Turchia".

Ieri sera a Castellammare si è scritta una bella pagina si solidarietà, una serata di confronto  nella pubblica piazza presso la lapide della resistenza che " fu fatta da tutti gli antifascisti contro una dittatura violenta, soffocante e assassina" il saluto è stato semplice "non perdiamoci di vista" pensando alla manifestazione dei sindacati del prossimo 16 ottobre. Ma questa è un' altra storia o forse una brutta storia che ri-torna!!! 

 

* Versamenti sul conto corrente

A Buon Diritto Onlus

Banco di Sardegna

Causale. “Per Mimmo”

IBAN: IT55E0101503200000070333347

                                                                                                                            

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Cure termali gratuite per i cittadini over 65. Iniziativa a costo zero per l'ente. Zinno: "Pensiamo al benessere dei nostri anziani"

 San Giorgio a Cremano, 1 dicembre 2021 - Sostegno e tutela delle fasce deboli. Dopo il soggiorno gratuito per gli anziani, l'amministrazione guidata dal Sindaco Giorgio Zinno, attraverso l'assessore alle Politiche Sociali, Giuseppe ...continua
Vico Equense- Sospensione servizio idrico - Ecco le zone interessate

 Sono  in corso mancanze d'acqua e abbassamenti di pressione idrica a causa di un GUASTO IMPROVVISO, nelle seguenti zone del Comune di VICO EQUENSE: Via Gianbattista della Porta, via Abbazia, via Cappella del Monte, Strada Statale ...continua
Nasce il “Natalone Pop” di Zio Rocco

Il panettone napoletano a base di burro di bufala di Battipaglia, nocciola viscianese del Vallo di Lauro e pop corn è il dolce ideale per celebrare il Natale...continua
Comune di Bacoli e la digitalizzazione dell' anagrafe: ecco come accedere e scaricare i certificati online

Anche il Comune di Bacoli consente ai propri cittadini di avere a disposizione documenti e certificati dell'anagrafe a portata di clic, senza prenotare o fare la fila all'ufficio comunale. Sarà necessario possedere Spid e/o Come al ...continua
A Monterusciello ritorno alle tradizioni agricole e produzione di prodotti tipici locali

"Il progetto MAC è un esempio di come possono essere spesi al meglio i fondi europei. Da un lato abbiamo valorizzato 52 ettari di terreno in un sistema di integrazione urbana e innescato un processo di ritorno alle tradizioni agricole ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.