Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all' Indice Storico

Pmi, Confapi: su fondi europei Regione Campania da bocciare

16/08/2017 -

Il presidente Falco: «Serve centralizzare la progettazione dei Comuni»

NAPOLI – «Parlare non basta, è un atteggiamento populista che lasciamo ai politici più beceri, noi che rappresentiamo le Pmi abbiamo il dovere di proporre modelli operativi. All'analisi dei fatti, ci sorprende come i gruppi parlamentari si battano per cose, seppur eticamente importanti, come ad esempio i vitalizi, e non su come spendere i fondi dell'Unione Europea. In Italia si sprecano dai 5 ai 6 miliardi ad essere ottimisti ogni anno. E quindi non è possibile fare finta di niente. È accettabile, arrivare ad ogni consiliatura all'emissione di decreti istituenti dei veri e propri calderoni? Calderoni che una volta vengono chiamati «Parco Progetti» e l'altra «Accelerazione della spesa», al fine di contenere tutte le necessità degli Enti Locali che, chissà per quale motivo, prima non erano finanziabili e poi lo diventerebbero. Cosa infatti che non succede, poiché al controllo di secondo livello, tutti i progetti vengono respinti e/o stralciati».

Lo ha detto Gianpiero Falco, presidente Confapi Napoli.

«Siamo quindi, in una situazione in cui, politicamente vi è uno sforzo alla spesa che non corrisponde alla capacità dei richiedenti di progettare ma anche e soprattutto l'incapacità della Programmazione regionale di fare il proprio lavoro e cioè di istruire gli Enti richiedenti e le imprese sui requisiti minimi di accesso. Per non parlare dei valutatori che assistono, “ragioneristicamente”, alla presentazione dei progetti – prosegue Falco –. Di cosa abbiamo bisogno quindi, e qui mi rivolgo all'uomo capace e adeguatamente ostinato nel perseguire il raggiungimento degli obiettivi e cioè al Presidente De Luca, e anche a tutte le istituzioni nazionali di riferimento. Crediamo che si debbano ri-centralizzare le funzioni di progettazione delle opere infrastrutturali da realizzare. Si devono dotare le amministrazioni locali di un parco progetti reale e non sulla carta con una valutazione di priorità dell'intervento in questione. Questa cosa si chiama “Agenzia dello sviluppo del Mezzogiorno” che può fungere – spiega il presidente Confapi – da intermediario, magari per piccoli e medi Comuni per l'accesso ai fondi dell'Unione e quindi all'arrangement della progettazione tecnica ed economico-finanziaria e soprattutto, come accadeva in passato può essere in grado di gestire la priorità dei fondi nazionali per i centri dell'intero Mezzogiorno».

«Continuare così, caro Presidente De Luca, vuol dire continuare a mantenere una classe dirigente e amministrativa incapace, inefficiente e quindi costosa che crea solo nuovi benestanti irresponsabili. Metta quindi mano alla centralizzazione delle proposte di intervento, suddividendo la programmazione per province e metta sul tavolo già da ora i progetti disponibili evidenziandone la fattibilità e la finanziabilità oltre che la priorita; faccia dare senso alle parole programmazione e valutazione agli uffici della Regione. Noi – conclude Falco – siamo con le nostre esperienze sul campo a completa disposizione per darle un contributo che riteniamo importante. Sappiamo che possiamo fidarci di lei».




Arte e scienza nella cucina di Ettore Bocchia, la stella del lago di Bellagio

Celiaci, diabetici, intolleranti alimentari ritrovano il gusto con le nuove tecniche della cucina molecolare   a cura di  Harry di Prisco Sono questi i giorni tradizionalmente dedicati alle vacanze estive, le tanto agognate ferie, ...continua
Roma, donna gambizzata. Femminicidio possibile pista

Di Velia D’Auria Roma, ore 10;21. Nei pressi di piazza Euclide viene ritrovato il corpo di una donna privata delle gambe, probabilmente tagliate con una sega e legate tra loro da nastro adesivo per pacchi. Artefice della scoperta una donna nomade ...continua
Boscoreale: 53enne arrestato dai carabinieri per detenzione di cocaina e marijuana

Arrestato per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio un 53enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine e ai domiciliari, Francesco Cesarano, sorpreso dai carabinieri di Boscoreale in possesso di 6 dosi di cocaina e circa 85 grammi di marijuana, ...continua
Bagnoli: estorsore punta arma alla tempia del taglieggiato davanti ai figlioletti. La moglie scappa e chiede aiuto ai carabinieri; 48enne in carcere

I carabinieri della stazione di Bagnoli hanno arrestato C.M.., un 48enne del luogo già noto e agli arresti domiciliari per rapina aggravata e ricettazione, resosi responsabile di evasione, ricettazione, estorsione, porto abusivo d’arma e possesso di ...continua
Vendevano guide turistiche abusive della Reggia di Caserta; presi

Carabinieri della Stazione di  Caserta, nei giorni di ferragosto, nell’ambito di servizi coordinati svolti nei pressi del complesso monumentale della Reggia di Caserta, unitamente  ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia,  ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.