Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all' Indice Storico

Napoli, Antonella Giglio (Confapi): incentivi alle assunzioni vera misura di contrasto alla povertà

03/09/2017 - La vicepresidente Confapi Napoli: bene ReI per famiglie indigenti, ma occorre creare sviluppo   NAPOLI – “Non vorrei che la misura di Reddito di inclusione varata dal Governo, a poco meno di sei mesi dalle elezioni, si iscriva nella tradizione dell'assistenzialismo di stato, che al porre le condizioni per lo sviluppo preferisce sostenere in maniera infruttuosa le aree meno sviluppate, soprattutto del Meridione”.   Lo ha detto Antonella Giglio, vicepresidente Confapi Napoli, commentando il via libera definitivo, dopo il secondo esame in consiglio dei ministri, alla misura di contrasto alla povertà, in vigore dal 1 gennaio 2018.   “Il Sud Italia e la Campania patiscono la povertà a causa di mancanza di infrastrutture, ma anche di difficoltà burocratiche. Troppo spesso le difficoltà che incontrano gli imprenditori e le piccole e medie imprese non sono soltanto di accesso al credito, ma anche di una giustizia giusta in tempi ragionevoli. Contrastare la povertà significa innanzitutto combattere la disoccupazione incentivando le assunzioni. Sono prioritari per l'Italia e il Sud in particolare, sgravi sugli oneri contributivi. Non è possibile pensare che l'imprenditore non solo produca in queste condizioni di drammaticità operativa, ma che si faccia carico anche del peso schiacciante fiscale e contributivo per i suoi collaboratori. L'attuale situazione limita pesantemente le nuove assunzioni, con quanto ne consegue in termini di economia nazionale. La misura del Reddito di inclusione è sicuramente una misura giusta per le fasce realmente indigenti della popolazione, ma non può tradursi in una misura tampone nei confronti dell'occupazione e della capacità di reddito delle famiglie. Bisogna creare le condizioni per uno sviluppo sostenibile ed evitare misure assistenzialistiche condannate, nel medio lungo periodo, a riproporre gli stessi problemi che intendevano inizialmente risolvere”.    



Napoli Poggioreale: “si gioca” i domiciliari con una targa inventata e arnesi da scasso addosso durante l’orario di permesso. Arrestato dai carabinieri

Carmine Giordano, un 43enne di Poggioreale, era stato sorpreso dai carabinieri della locale stazione, durante le sue ore di permesso, alla guida di un ciclomotore senza assicurazione oltre che con la targa coperta da un’altra fatta a mano riportante ...continua
Jessica Rossi, oro al mondiale di tiro a volo

La medaglia d’oro mondiale conquistata dalla nostra atleta Jessica Rossi, a distanza di 4 anni dall’ultimo titolo, è la dimostrazione concreta che il risultato arriva solo rispettando le dure regole degli allenamenti e con il grande spirito di sacrificio ...continua
Free Basketball, Valeria Manna è una giocatrice della Stella Azzurra

L’atleta di Poggiomarino in prestito alla prestigiosa società capitolina. Coach Ottaviano: “Che sia un punto di partenza e non un traguardo” La Free Basketball asd comunica che Valeria Manna, play-guardia classe ’02, è stata ceduta con la formula del ...continua
FSI - Presidio Ospedaliero di Nola: "Codice Rosso"

Facendo seguito alle ns. note precedenti, nonche? alla relazione del Direttore Sanitario Aziendale, si porta a conoscenza delle SS.LL. che, nonostante l’arrivo di alcune unita? infermieristiche, il P.O. di Nola versa in uno stato da “codice rosso”. La ...continua
Discuont Dico TuoDi, stipendi a rischio: 4000 dipendenti pronti allo sciopero

  SINDACATI: L'AZIENDA E LE ISTITUZIONI SI ASSUMANO LE LORO RESPONSABILITA' NAPOLI (2 SETTEMBRE 2017). "Se entro l'11 settembre tutti i lavoratori della catena discount Dico Tuodì non avranno ricevuto regolarmente lo stipendio, siamo pronti ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.