WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all' Indice Storico

Caserta Ispettorato Territoriale del Lavoro, controllate aziende agricole che adoperano lavoratori in nero

10/08/2017 - Una costante e massiccia attività di controllo nell’ambito del settore dell’agricoltura - con un notevole impiego di uomini e mezzi - è in atto in tutto il territorio provinciale da parte dei Carabinieri e dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Caserta, a contrasto dell’illecita occupazione di manodopera nello specifico settore. I militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Caserta, (NIL) unitamente a militari del Comando Provinciale e funzionari dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro (ITL), secondo precise disposizioni impartite dal Comando Generale dell’Arma, dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro e dalla Prefettura di Caserta, stanno attuando mirati servizi che ad oggi hanno portato ad individuare ben 134 lavoratori “in nero”, su 203 controllati. I servizi, particolarmente delicati e impegnativi, prevedono un’accurata fase di localizzazione del sito d’impiego dei lavoratori, nonché una manovra di aggiramento da parte dei militari per sfuggire al controllo delle vedette, che sin dalle prime luci dell’alba sono disposte lungo le strade di campagna “a tutela” dei datori di lavoro. Un’auto sospetta è subito segnalata telefonicamente allo scopo di attuare le manovre preventive. Tutto questo – però - non è servito - a inizio settimana - a Villa Literno, S. Maria Capua Vetere e Grazzanise, dove nel corso tre blitz, sono stati sorpresi 45 lavoratori (bulgari, ucraini, tunisini e albanesi) di cui ben 37 in nero, compresi 12 clandestini. I datori di lavoro oltre alle sanzioni per “lavoro nero” sono stati denunciati a piede libero all’Autorità Giudiziaria per violazione alle norme a tutela dell’immigrazione e alla sicurezza sui luoghi di lavoro, atteso che nessuno dei lavoratori era stato sottoposto a visita medica preventiva, come previsto dalla norma. Ad oggi il Gruppo di lavoro ha provveduto ad effettuare 41 controlli sanzionando i datori di lavoro irregolari con oltre 300.000,00 euro. Ben 26, invece, i soggetti denunciati per violazione al Testo Unico sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.



Napoli, conducente beccato con ticket di sosta falso

  Durante l’attività di controllo gli agenti della Unità Operativa motociclisti hanno denunciato il conducente di un autoveicolo parcheggiato all’interno degli stalli di sosta a pagamento che esponeva sulla propria auto un titolo di pagamento ...continua
Capaccio Paestum, acquisizione e bonifica dell’ex “Villaggio degli Amici”

Il Sindaco Palumbo: “Porremo rimedio anche a quest’altro scempio che ereditiamo” Il Comune di Capaccio Paestum ha attivato la procedura di trascrizione presso la Conservatoria dei registri immobiliari in virtù della sentenza della Corte di Cassazione ...continua
Napoli: ancora sigarette di contrabbando nei pannelli per coibentazione

Negli ultimi mesi i carabinieri ne hanno sequestrate 13,5 tonnellate. Bloccati “affari” che avrebbero portato milioni nelle casse della mala Nel corso di indagini per localizzare le basi di approvvigionamento delle sigarette di contrabbando importate ...continua
Castellammare, le forze di opposizione: “Ecco il dossier del degrado. La città merita di più”

Così i consiglieri comunali di opposizione di Castellammare che nelle scorse settimane hanno raccolto numerose “prove” del cattivo stato di salute dell’area       “Questa è l’amministrazione comunale che sta ‘governando’, si ...continua
Primo Gabinetto Distrettuale e Calabria Tour. Cambio al vertice per i club di Crotone, Cirò e Acri

  Si sono conclusi cinque giorni di importanti appuntamenti Leo in Calabria   È giunto a conclusione un importante ciclo di cinque appuntamenti per i Leo calabresi che hanno di fatto marcato l’inizio dell’anno sociale 2017-2018. Ad ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.