WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all' Indice Storico

Capaccio Paestum, acquisizione e bonifica dell’ex “Villaggio degli Amici”

10/08/2017 - Il Sindaco Palumbo: “Porremo rimedio anche a quest’altro scempio che ereditiamo” Il Comune di Capaccio Paestum ha attivato la procedura di trascrizione presso la Conservatoria dei registri immobiliari in virtù della sentenza della Corte di Cassazione N.11/99 del 2009, passata in giudicato il 19/05/2016, per l’acquisizione al patrimonio comunale dell’ex struttura turistica “Villaggio degli Amici”, situata in località Linora e da anni in stato di abbandono. Dopo aver formalizzato in Consiglio comunale  l’acquisizione al patrimonio comunale  dell’ex villaggio, l’Amministrazione attiverà in tempi celeri tutte le procedure necessarie per la bonifica dell’area, che sarà effettuata  in danno agli ex proprietari. “È sicuramente un colpo al cuore vedere una delle nostre aree più belle in queste condizioni vergognose. – afferma il Sindaco, Franco Palumbo – È ancora più triste, poi, pensare che chi ci ha preceduto, in virtù di una sentenza di Cassazione, avrebbe potuto già procedere per acquisire l’area e bonificarla. Non è nostra intenzione continuare a vedere quello scempio tant’è vero che già abbiamo attivato tutto l’iter per formalizzare il passaggio al patrimonio comunale dell’area e bonificarla, ovviamente in danno degli ex proprietari.  Mi stupisce, tuttavia, come tale spazio, oggetto fino al 2011 di controlli, come si può evincere anche  dalla denunce pervenute alla Polizia Municipale per violazione dei sigilli, sia stato poi improvvisamente abbandonato a sé stesso. Restituiremo decoro e dignità anche in quell’area della fascia costiera, sul quale investiremo per il rilancio dell’economia del nostro territorio”. “Certamente le connivenze hanno mortificato l'interesse pubblico - conclude Palumbo - e questa Amministrazione si caratterizza e si caratterizzerà  solo ed esclusivamente nel porre in essere azioni che tutelino ciò che è patrimonio dell'intera comunità”. Tale struttura fu sequestrata il giorno 08/04/2005 dal Comando di Polizia Municipale di Capaccio Paestum perché sprovvista delle autorizzazioni necessarie. Il sequestro, convalidato dalla Procura di Salerno in data 11/05/2005 con il procedimento penale n.3191/2005, interessò un’area di circa 3500 mq, dove erano state eseguite varie opere edili  senza alcun titolo autorizzativo. Successivamente, in data 30/06/2005, il Comune di Capaccio Paestum ha emesso un’ordinanza di demolizione, che non è stata mai rispettata dai diciassette proprietari dell’area in questione. Negli anni, inoltre, sono state fatte diverse denunce per violazione di sigilli ((13/07/2006, 23/07/2006, 02/09/2010, 06/09/2010, 19/07/2011), nonostante fossero stati nominati tre custodi giudiziari tra i proprietari.  La parola fine è arrivata con la sentenza della Corte di Cassazione che ha disposto la confisca dell’ex villaggio per lottizzazione abusiva.



Napoli: ancora sigarette di contrabbando nei pannelli per coibentazione

Negli ultimi mesi i carabinieri ne hanno sequestrate 13,5 tonnellate. Bloccati “affari” che avrebbero portato milioni nelle casse della mala Nel corso di indagini per localizzare le basi di approvvigionamento delle sigarette di contrabbando importate ...continua
Castellammare, le forze di opposizione: “Ecco il dossier del degrado. La città merita di più”

Così i consiglieri comunali di opposizione di Castellammare che nelle scorse settimane hanno raccolto numerose “prove” del cattivo stato di salute dell’area       “Questa è l’amministrazione comunale che sta ‘governando’, si ...continua
Primo Gabinetto Distrettuale e Calabria Tour. Cambio al vertice per i club di Crotone, Cirò e Acri

  Si sono conclusi cinque giorni di importanti appuntamenti Leo in Calabria   È giunto a conclusione un importante ciclo di cinque appuntamenti per i Leo calabresi che hanno di fatto marcato l’inizio dell’anno sociale 2017-2018. Ad ...continua
Sanità - Arrestato un dirigente dell'unità di prevenzione di Ercolano

LO SCORSO 5 AGOSTO, I MILITARI DEL PROVINCIALE DI NAPOLI HANNO TRATTO IN ARRESTO UN DIRIGENTE DELL’ASL 3 DI NAPOLI, RESPONSABILE DELL’ UNITA’ OPERATIVA PREVENZIONE COLLETTIVA 55 DI ERCOLANO, AUTORE DI UNA CONDOTTA CONCUSSIVA IN DANNO DI UNA STRUTTURA ...continua
Giffoni Valle Piana - Teatro napoletano con la Compagnia Tandem

Teatro sì ma napoletano, quello in cui il riso si mescola con il pianto, e vanno in scena emozioni che saziano l’anima. Venerdì 11 agosto Giffoni Teatro, XX edizione dell’evento organizzato e promosso dall’associazione omonima presieduta da Mimma Cafaro, ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.