WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Sport

Dopo il pareggio a Milano, salgono a 6 i punti di distanza degli azzurri dalla vetta

Ancora un pari per il Napoli di Sarri, dopo quello contro il Sassuolo di due settimane fa. Gli azzurri, apparsi molto stanchi e poco brillanti in fase offensiva, vedono allontanarsi ancora di più la Juve, vittoriosa contro la Samp. La distanza dalla capolista sale a sei punti anche se la strada scudetto deve passare ancora per la sfida diretta del prossimo 22 aprile. A Milano, in uno stadio gremito, dove però  si sono registrati i soliti beceri cori razzisti ai danni dei partenopei, i padroni di casa sono riusciti a contenere le poche offensive azzurre senza troppi problemi, salvo l'intervento determinate dello stabiese Donnarumma, strepitoso nel deviare il tiro di Milik allo scadere del match. Il Napoli, in campo senza lo squalificato Mario Rui e con Maggio sulla fascia, hanno iniziato il match in sordina subendo, al terzo minuto, l'incursione di Bonaventura (tra i migliori in campo), la cui conclusione è  stata deviata da Reina, apparso. Nelle fasi successive, sempre Milan in attacco con Kalinic chiuso in due occasioni ravvicinate. Al minuto 17 la prima azione degli ospiti con uno scambio di tacco perfetto di Insigne a smarcare Mertens; il belga prova la conclusione ma Donnarumma riesce a deviare in angolo la sfera. Al 25esimo ottimo l'intervento in chiusura di Albiol su Kalinic, pronto a colpire a rete di testa. Scoccato il trentesimo, nel Napoli provano a concludere a rete prima Hamsik e poi Insigne, dopo vari dribbling, ma la sfera termina sempre al lato della porta avversaria. Nei minuti finali del primo tempo, da registrare solo il goal annullato giustamente a Musacchio per evidente posizione di fuorigioco. All' inizio della ripresa, il Napoli appare più determinato ed è  molto bravo Rodriguez a deviare in angolo la conclusione di Callejon. Al minuto 65, Sarri fa entrare in campo Milik e Zielinski per Mertens e Hamsik. La partita, però, non si sblocca e quindi nel finale il mister azzurro inserisce anche Rog per tentare l'ultimo assalto. Provvidenziale la parata di Donnarumma su Milik; il portiere rossonero, ormai a tempo scaduto, nega la gioia della vittoria alla squadra di Sarri. Qualche piccola scintilla nel finale tra Biglia e Insigne, con intervento dello stesso Sarri prima dell'ingresso negli spogliatoi.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!



Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.