WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca

GDF - Caserta, denunciati 700 furbetti del "Sussidio". Scoperta truffa dai danni dell'INPS per 3 milioni di euro

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, solamente nel corso del 2017, su delega delle competenti Procure della Repubblica, ha concluso mirati accertamenti su 24 società che sulla carta risultavano aver assunto centinaia di lavoratori per poi, in breve tempo, licenziarli tutti, creando così il presupposto normativo per permettere loro di ottenere l’indennità mensile di disoccupazione da parte dell’I.N.P.S.. Le indagini sono scaturite dall’attività di controllo sul territorio svolta degli ispettori dell’Ente previdenziale che ha dato luogo ad una serie di denunce all’Autorità Giudiziaria per possibili condotte fraudolente poste in essere dai rappresentanti legali e dagli amministratori delle società ispezionate, in concorso con i lavoratori fittiziamente assunti e poi beneficiari del contributo sociale. Da qui gli ulteriori accertamenti di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza che hanno accertato, in tutti i casi, la fittizietà dell’impresa e dei sottostanti dichiarati rapporti di lavoro. A fattor comune, infatti, è stata rilevata l’inesistenza di sedi operative, la mancanza di qualsivoglia contabilità e l’insussistenza delle attività dichiarate: praticamente le società che risultavano datori di lavoro erano in realtà scatole vuote appositamente create al solo scopo di assumere solo cartolarmente una serie, spesso numerosa, di asseriti lavoratori, che poi
venivano formalmente licenziati. L’esame dei casi investigati ha permesso inoltre di trarre alcune prime conclusioni sul fenomeno fraudolento attenzionato: innanzitutto le sedi dichiarate delle imprese circoscrivono un ambito territoriale ben delimitato, interessando per lo più i Comuni dell’agro aversano e, in particolare Villa Literno, Villa di Briano, Casal di Principe e Frignano; in secondo luogo il settore economico più colpito è senz’altro l’edilizia (ben 16 casi su 24) ed a seguire i servizi di pulizia e l’agricoltura. Anche la cifra del fenomeno desta allarme: solo nell’ultimo anno ben 722 soggetti denunciati per truffa aggravata nei confronti dell’Ente previdenziale per un profitto
illecito che supera i 3 milioni di euro. Questa è probabilmente solo la punta dell’iceberg, in quanto il numero delle aziende potenzialmente coinvolte in fenomeni analoghi potrebbe risultare notevolmente superiore, in ragione del numero di accertamenti ispettivi effettuati dall’Ente previdenziale. Proprio dall’analisi di tali dati le Fiamme Gialle, sotto il coordinamento dell’Autorità Giudiziaria, stanno ora approfondendo eventuali rapporti tra i soggetti coinvolti per capire se è possibile risalire ad una matrice comune che conduca ad un’unica organizzazione che sembra potersi avvalere anche del fattivo contributo di infedeli professionisti del settore. L’attenzione investigativa da ultimo riposta sullo specifico contesto ha portato poi ad una migliore sinergia tra le varie Amministrazioni operanti con compiti di vigilanza e controllo in chiave antifrode, testimoniata anche dalla recente sottoscrizione di uno specifico protocollo d’intesa tra la Procura sammaritana, l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Caserta e la Direzione Regionale INPS della Campania, a Napoli, che riconosce la Guardia di Finanza quale polizia giudiziaria specializzata nel contrasto ai reati economico finanziari e quotidianamente impegnata nella lotta alle illecite percezioni di contributi e sussidi pubblici.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Campagna di attività per contrastare il bracconaggio in provincia di Napoli nei giorni di preapertura della caccia

I militari del Nucleo Carabinieri CITES di Napoli (specializzati nella repressione dei reati connessi al commercio di specie esotiche e in via d’estinzione, al contrasto del fenomeno del bracconaggio e dei reati in danno degli animali) hanno ...continua
Napoli: il Generale Ferla in visita al Gruppo Carabinieri per la Tutela Ambientale

Dopo l’assunzione del nuovo incarico al vertice del Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale di Roma, il Generale di Brigata Maurizio Ferla è giunto visita alla Caserma “Appuntato Raffaele Russo” sede del Gruppo Carabinieri ...continua
Il comune di Castellabate istituisce il registro del testamento biologico

L’amministrazione di Castellabate, guidata dal sindaco Costabile Spinelli, viste le disposizioni di Legge sul Testamento Biologico ha istituito il registro comunale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT). La giunta comunale ha ...continua
Colle Sannita. Minaccia sua vicina di casa; arrestato

Nel primo pomeriggio del 15.09.2018 i Carabinieri della Stazione di Colle Sannita, coadiuvati dal Nucleo Operativo della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo, hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 33enne ...continua
Brusciano, perquisizioni dei carabinieri. Arresti e sequestri di droga

Gennaro Guardasole, 38enne e Vincenzo Pistuggia, 35enne, entrambi di Brusciano e già noti alle forze dell’ordine, sono stati notati e bloccati dai carabinieri di Brusciano e Marigliano su via De Filippo, subito dopo aver ceduto alcune ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.