WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Sottoscritte quest’oggi da Anas e Regione Campania tre importanti Convenzioni relative alle strade statali 268 “del Vesuvio” e 163 “Amalfitana

Sottoscritte quest’oggi da Anas e Regione Campania tre importanti Convenzioni – per un importo complessivo pari a circa 19,4 milioni di euro – relative alle strade statali 268 “del Vesuvio” e 163 “Amalfitana”, tra le province di Napoli e Salerno.

Alla firma degli accordi, presso la sede della Regione Campania a Napoli, hanno partecipato – tra gli altri – il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e l’Amministratore Delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani.

Le tre convenzioni fanno seguito ad un’altra, già siglata, finalizzata alla redazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica del collegamento stradale veloce tra l’autostrada A2 “del Mediterraneo” e la variante alla statale 18 ad Agropoli, previsto nel Patto per lo Sviluppo della Regione Campania per un importo di oltre 1,6 milioni di euro.

Il progetto prevede il collegamento Agropoli-A2 svincolo di Contursi mediante una strada scorrimento veloce - lunga oltre 32 km - che dallo svincolo di Agropoli Sud della strada provinciale 430, attraversa i territori dei comuni di Agropoli, Capaccio, Albanella, Altavilla Silentina, Serre ed Eboli fino ad arrivare sulla A2 attraverso l’omonimo svincolo di Eboli e, mediante la autostrada, allo svincolo di Contursi.

Lungo il tracciato sono previsti 7 svincoli, 4 dei quali da realizzare ex novo.

A breve Anas bandirà la gara di progettazione volta ad affidare la redazione del progetto, entro l’anno in corso.

Nel dettaglio, la prima delle tre Convenzioni odierne – del valore di 10 milioni di euro – attiene all’applicazione di sistemi tecnologici per la messa in sicurezza ed il monitoraggio lungo la statale 268 “del Vesuvio”, tra le province di Napoli e Salerno.
La scelta dell’intervento, infatti, si inserisce – tra le altre cose – nell’ambito del Piano di Evacuazione Vesuvio diretto dal Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il quale opera d’intesa con le Regioni e con gli Enti locali interessati.
La sottoscrizione del testo permetterà la progettazione, la realizzazione e l’implementazione di apparati tecnologici per il monitoraggio ed il controllo dei flussi veicolari che interessano la statale e la viabilità ad essa connessa.
Nel dettaglio, verranno installate varie telecamere a circuito chiuso (TVCC) in corrispondenza dei principali svincoli ed una serie di Pannelli a Messaggio Variabile, oltre a specifiche componenti tecniche per la predisposizione delle attività di trasformazione della statale in Smart Road.

Le immagini in tempo reale – che permetteranno una maggiore tempestività d’intervento in caso di incidenti od emergenze – verranno trasmesse sia presso la Sala Operativa Compartimentale di Anas sia presso la infomobilità di ACaMIR.
Anas ritiene fondamentale il potenziamento tecnologico lungo le infrastrutture viarie di propria competenza, tanto che ha già avviato un importante piano nazionale con l’obiettivo di trasformare i principali itinerari progressivamente in Smart Road, lungo i quali i veicoli possano divenire parte integrante di un network digitale generatore di conoscenza.

La seconda e la terza Convenzione attengono alla realizzazione di varianti nell’area salernitana, afferenti alla strada statale 163 “Amalfitana”; la scelta di realizzare queste opere deriva dalla presenza sull’attuale sul tracciato della statale di una serie di accessi privati e di curve – in relazione alla articolata orografia del territorio – eliminando i quali sarà quindi possibile creare itinerari alternativi al passaggio dei bus turistici e contestualmente innalzare gli standard di sicurezza.

 Nel dettaglio, attraverso la seconda convenzione, sarà possibile redigere il progetto di fattibilità tecnica ed economica, il progetto definitivo, il progetto esecutivo e l’esecuzione dei lavori di una variante in galleria alla statale, tra gli abitati di Minori e Maiori, in località “Torre Mezzacapo”, sottostante l’omonimo castello, per un importo complessivo di circa 9 milioni di euro.

La variante (con corsie di 3,50 metri e banchine lungo ambo le carreggiate di 1,25 metri) avrà la lunghezza complessiva di 500 metri con la realizzazione di un tunnel naturale di circa 330 metri e permetterà di bypassare il tratto di statale Amalfitana, che verrà riconvertito in un’area dedicata esclusivamente ai pedoni.

Tale percorso pedonale permetterà di valorizzare il territorio in termini paesaggistici e, conseguentemente, si configurerà quale ulteriore attrazione turistica.
Completerà l’intervento l’installazione di strutture di contenimento dotate di reti paramassi, in corrispondenza degli imbocchi della galleria.

Infine, la terza ed ultima convenzione riguarda l’avvio di due diversi studi di fattibilità tecnica ed economica relativi a due varianti in galleria alla statale 163: una – lunga circa 500 metri – nell’ambito del comune di Positano in località Chiesa Nuova (che permetterà di liberare dal traffico – soprattutto pesante – il tratto di statale dal quale si dirama il viale comunale Pasitea, che, allo stato attuale, costituisce la sola strada d’accesso al centro storico cittadino) ed un’altra – lunga circa 1 km – all'interno del comune di Praiano, in località Vettica Maggiore, per un importo complessivo di 400 mila euro.

L’avvio dei lavori e degli studi dimostra, ancora una volta, l’impegno del Governo regionale e di Anas nei confronti del Mezzogiorno, con particolare attenzione al potenziamento delle arterie stradale più trafficate (in particolare durante i periodi estivi) ed al contempo maggiormente turistiche della Campania.






Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.