WhatsApp: 345.974.22.56Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia

Politiche Sociali, al via il Nuovo Piano Sociale di Zona Zinno: "Immaginiamo un welfare di comunità, nell'ottica dell'innovazione"

 


San Giorgio a Cremano, 6 Dicembre 2017 - Sostenibilità, conoscenza, concertazione, integrazione, partenariato e nuova governance. Su questi elementi domani, 7 dicembre alle ore 18,00, nel salone consiliare del Municipio si svolgerà il primo incontro per il nuovo Piano Sociale di Zona dell'Ambito 28, dopo la chiusura delle attività 2017. Al primo tavolo delle azioni 2018 sarà presente il sindaco Giorgio Zinno e il primo cittadino di San Sebastiano al Vesuvio, Salvatore Sannino; l'assessore alle Politiche Sociali del comune sangiorgese, Manuela Chianese; i rappresentanti del terzo settore e i cittadini che vorranno presentare idee, esporre necessità, progetti e proposte per migliorare le politiche sociali e rispondere alle esigenze del territorio. Il percorso che porterà alla stesura del nuovo Piano Sociale di Zona infatti, comprende una prima fase di monitoraggio e verifica dei servizi e degli interventi esistenti nel territorio, per poi intervenire al fine di potenziare e, laddove necessario, correggere i servizi a favore dei più deboli.

Le priorità del Nuovo Piano di Zona riguarderanno diverse aree di intervento, tra cui: Anziani, Disabilità e Non Autosufficienza, Disagio e Povertà, Famiglia, Infanzia, Fragilità sociale e Integrazione.
Durante l'incontro si tracceranno le direttrici per il futuro, per la implementazione e realizzazione dei servizi per un welfare di comunità, nell’ottica dell’innovazione e del cambiamento nelle politiche sociali del territorio, in linea con i principi e gli obiettivi delle leggi nazionali e regionali in materia.

"Attraverso le esigenze che emergeranno domani e grazie al coordinamento degli interventi locali - spiega il sindaco Giorgio Zinno - sarà possibile incrociare le conoscenze e le proposte dei diversi attori dell'Ambito, intervenendo con le risorse che gli enti locali hanno a disposizione per il welfare, a favore di quella parte di cittadinanza che ha maggiormente bisogno di sostegno. Questo - conclude - è possibile solo favorendo un’azione integrata a livello locale, promuovendo cioè la collaborazione tra i diversi ambiti di policy”.

Il Piano di Zona è il documento programmatico con il quale i Comuni della Zona Sociale, definiscono le politiche sociali e socio-sanitarie rivolte alla popolazione del territorio; in modo particolare viene declinata la definizione dei servizi sociali a rete, le modalità con cui viene organizzato l’accesso ai servizi, al fine di garantire equità nella fruizione degli stessi, e i modi di coordinamento con le amministrazioni.






Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv di Carmine Cascone. Testata giornalistica on line. Sede Via Tavernola 124/a Castellammare di Stabia Iscrizione Tribunale di Arezzo N°1 del 05.02.2010.