Menu Pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie

Postato da il 13 Ago 2017 in Articoli, Istruzione, Primo Piano

Non c’è pace sulle 52mila assunzioni. Nomine al buio, perché il Sidi è chiuso

Non c’è pace sulle 52mila assunzioni. Nomine al buio, perché il Sidi è chiuso

Molti docenti neo-assunti saranno assegnati alle scuole dagli uffici scolastici regionali senza curriculum vitae, sempre che si risalga ai nomi. Ancora una volta fallisce il meccanismo della chiamata diretta che quest’anno aveva visto coinvolti in parte anche gli organi collegiali, perché alle prime indicazioni nazionali ne sono seguile nuove.

Marcello Pacifico (Anief-Cisal):Ora si riapra il sistema informatico o le nomine saranno fatte al buio al di là di quello che la legge avrebbe voluto per potenziare l’offerta formativa adeguando domanda e offerta. Sempre che dagli uffici scolastici regionali sappiano chi chiamare.

 

Molti docenti neo-assunti saranno assegnati alle scuole dagli uffici scolastici regionali senza curriculum vitae, sempre che si risalga ai nomi. Ancora una volta fallisce il meccanismo della chiamata diretta che quest’anno aveva visto coinvolti in parte anche gli organi collegiali, perché alle prime indicazioni nazionali ne sono seguile nuove che hanno tenuto conto delle operazioni di reclutamento disposte a livello territoriale, in parte ancora in corso. Basterebbe riaprire il sistema informatico per caricare i dati e aggiornare la tempistica per la selezione da parte delle scuole.

All’inizio, il ministro Fedeli aveva dichiarato che le 52mila assunzioni dei docenti sarebbero avvenute entro il 14 agosto. Le strutture periferiche del Miur s’impegnano a calendarizzare entro questa data tutte le operazioni di nomina, ma subiscono un colpo di scena: nuove indicazioni dal Miur per caricare tutti i nominativi dei neo-assunti entro il 9 agosto, per poi procedere al caricamento dei curricula e consentire la selezione per chiamata diretta dei dirigenti scolastici entro il 12 agosto. Peccato che al 10 agosto ancora tutte le nomine non sono state effettuate e che i nominativi di parecchi candidati che hanno accettato la proposta di assunzione non sono stati caricati nel Sidi che ad oggi è chiuso per gli stessi uffici scolastici regionali.

Il commento di Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario confederale Cisal, è che “Ora delle due l’una o il Miur riapra il sistema informatico o le nomine saranno fatte al buio al di là di quello che la legge avrebbe voluto per potenziare l’offerta formativa adeguando domanda e offerta. Sempre che dagli uffici scolastici regionali sappiano chi chiamare”.