Menu Pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie

Postato il 25 Giu 2017 in Articoli, Istruzione

Mobilità docenti, è deplorevole trasferire a 170 chilometri una docente con figli piccoli negandole i punti dei servizi svolti nella paritaria

Mobilità docenti, è deplorevole trasferire a 170 chilometri una docente con figli piccoli negandole i punti dei servizi svolti nella paritaria

La donna era stata collocata dal Miur in una scuola di Catania, lontanissima dal suo Comune di residenza, Monreale, e dal proprio nucleo familiare, costituito da due figli in tenera età (tre e un anno) e dal coniuge, impossibilitato a seguirla. Il provvedimento è del Tribunale del Lavoro di Catania che accoglie le ragioni patrocinate dai legali Anief e annulla il contratto nazionale sui trasferimenti nella parte in cui non attribuisce punteggio al servizio svolto nelle scuole non statali o equiparate: per i giudici il trasferimento coatto ha costituito un inevitabile ‘pregiudizio per l’unità della famiglia’, perché non considerando tutti i periodi di precariato sono state ‘gravemente compromesse l’unità e la serenità del nucleo familiare’. Del resto, l’articolo 29 della Costituzione italiana, come il 31 e il 26, tutelano in modo chiarissimo l’unità della famiglia. E lo Stato non può creare le condizioni di andarla a minare, arrivando ad approvare disposizioni contrarie. Ma anche l’articolo 8 della Convenzione sulla giurisprudenza europea salvaguarda il diritto familiare. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): questa...

Leggi Ancora

Postato il 25 Giu 2017 in Articoli, Giurisprudenza, Istruzione, Primo Piano

Precariato, il Miur apre le Graduatorie a Esaurimento a pochi intimi e lascia fuori gli abilitati

Precariato, il Miur apre le Graduatorie a Esaurimento a pochi intimi e lascia fuori gli abilitati

Pur in presenza di migliaia di cattedre vacanti, il Ministero dell’Istruzione continua a tenere blindate le GaE, aprendole, fino all’8 luglio, solo per sciogliere delle riserve e per dei casi particolari. Una miriade di docenti formati e abilitati all’insegnamento continuano invece a rimanere assurdamente fuori. Il giovane sindacato scende ancora una volta in campo in difesa dei diritti del personale discriminato e ricorre al TAR: lo fa per il mancato aggiornamento della provincia e del punteggio del personale già inserito in III fascia, per il mancato accorpamento della IV fascia con la III, per il mancato inserimento in III fascia dei docenti abilitati con diploma magistrale anche linguistico e AFAM, ITP, educatori, estero, TFA e PAS, abilitati concorso, depennati da reinserire, in vista delle prossime 50mila immissioni in ruolo e delle supplenze annuali, nel rispetto delle sentenze della Consulta, Tar e Consiglio di Stato. Scadenza adesioni, 8 luglio.   Marcello Pacifico (Anief-Cisal): ci sono tantissimi posti vacanti senza più candidati a subentrare. Basti pensare a discipline come Matematica alle...

Leggi Ancora

Postato il 25 Giu 2017 in Articoli, ECONOMIA, Giurisprudenza, Istruzione, Primo Piano

Assunzioni 2017, esclusi gli idonei dell’ultimo concorso per primaria e infanzia. Anief ricorre al Tar

Assunzioni 2017, esclusi gli idonei dell’ultimo concorso per primaria e infanzia. Anief ricorre al Tar

Come da sempre denunciato, il Decreto legislativo 59/17 esclude il personale che ha meritato un posto in ruolo nelle ultime immissioni in ruolo previste dal Governo in maniera irragionevole. Il sindacato ha attivato i ricorsi per garantire il rispetto del principio del merito, poiché è assurdo vincere un concorso ed essere parcheggiati. Per aderire basta andare al seguente link entro l’8 luglio. Da sei anni, lo Stato abilita docenti ma si dimentica di loro. Non possono inserirsi nelle GaE e neanche nelle graduatorie concorsuali: oltre al danno, la beffa. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): l’utilizzo il più possibile integrale delle graduatorie regionali dei docenti della scuola primaria e infanzia ai fini dell’immissione in ruolo è una procedura che porterebbe solo vantaggi. Prima di tutto, perché cancellerebbe la chiara discriminazione a discapito di questa particolare categoria d’insegnanti, già flagellati da decisioni penalizzanti giunte con la Buona Scuola e no solo. Che senso ha superare una selezione ferrea e poi ritrovarsi con un pugno di mosche in mano pur in presenza di posti...

Leggi Ancora

Postato il 25 Giu 2017 in Articoli, Istruzione

Graduatorie d’istituto, ultime ore per il rinnovo: le sedi sindacali prese d’assalto dagli aspiranti docenti, appello per la proroga sulla scadenza d’invio dati al Miur

Graduatorie d’istituto, ultime ore per il rinnovo: le sedi sindacali prese d’assalto dagli aspiranti docenti, appello per la proroga sulla scadenza d’invio dati al Miur

Domani la scadenza che interessa l’aggiornamento della posizione di 300mila precari. Appello all’amministrazione scolastica da parte di assistenti e dirigenti scolastici, perché posticipi la scadenza fissata ora solo al 30 giugno: è una tempistica a dir poco irrispettosa, perché serve tempo per esaminare titoli, servizi e dichiarazioni. Lasciando così le cose, si rischiano pasticci e ricorsi. Soprattutto perché le segreterie negli ultimi anni lavorano sotto organico, per via dei corposi tagli di posti (circa 50mila) attuati a partire dalla Legge 133/08 e confermati pure dal Governo Renzi che ha cancellato oltre 2mila unità di personale Ata. Anief ricorda, inoltre, che sulle graduatorie d’istituto incombono poi seri rischi di rifacimento, per via delle decisioni prese in tribunale. Lo stesso giovane sindacato ha presentato una serie di ricorsi al Tar Lazio contro il D.M. 374 riguardanti tutte le fasce, quindi non solo la seconda e terza coinvolte con l’aggiornamento attuale. I precari interessati possono presentare domanda o diffida entro domani che corrisponde all’ultimo giorno di presentazione dei titoli e servizi. La...

Leggi Ancora

Postato il 24 Giu 2017 in Articoli, Cronaca, Istruzione, Primo Piano

Castellammare. Scuola ad indirizzo montessoriano; manca l’autorizzazione protesta delle mamme

Castellammare. Scuola ad indirizzo montessoriano; manca l’autorizzazione protesta delle mamme

Questa è una lettera aperta, scritta di pugno da un gruppo di mamme che, da oltre un anno, ha promosso, segue e attende la realizzazione di un progetto di apertura di una classe ad indirizzo montessoriano nella scuola primaria pubblica. Purtroppo non è una lettera che divulga la nascita, anche al Sud, di una realtà formativa riconosciuta nel Mondo. È una lettera di protesta, di profonda indignazione perché il progetto, creato e promosso con convinzione dal gruppo di mamme, sposato con entusiasmo e seguito con estrema cura nell’iter burocratico dalla Preside Cinzia Vicinanza del Terzo Circolo Didattico S. Marco, accolto con grande apertura e finanziato in toto dal Comune di Castellammare di Stabia, rimane nel limbo per una mancata e formale autorizzazione dell’ Ufficio Regionale  Scolastico della Campania. Un ufficio che è appendice del MIUR e che però non attua, nel caso specifico, le indicazioni dello stesso Ministero, esistendo una convenzione tra il Ministero dell’Istruzione e l’Opera Montessori firmata il 31 agosto 2013. L’iter è stato lungo e non...

Leggi Ancora

Postato il 23 Giu 2017 in Arte, Articoli, Istruzione, Mostre

Pittori in erba al Primo Circolo Didattico di Mondragone

Pittori in erba al Primo Circolo Didattico di Mondragone

a cura di Francesca Mari Aristi provetti al Primo Circolo Didattico di Mondragone, alla guida della prima dirigente Concetta Riccardo, con il progetto “Arte”: in mostra capolavori di pittura realizzati dagli allievi dai cinque anni in poi. Con la collaborazione della Cooperativa Damare di Mondragone e il sussidio della referente del progetto, l’insegnante Maria Ausiello, i bambini di cinque anni della Scuola dell’Infanzia e le classi terze, quarte e quinte della Scuola Primaria “Arcobaleno-De Amicis” sono stati alle prese con pennelli e tavolozze ed hanno realizzato veri e propri “viaggi virtuali” nell’incantevole mondo dell’arte alla scoperta di grandi maestri dell’Arte Contemporanea internazionale: da Mirò a Van Gogh, da Klee a Picasso. E così hanno realizzato dei piccoli capolavori che ora si possono ammirare nella sala “Michele Fusco”. “Per educare i nostri alunni al culto del bello e del bene – ha commentato l’insegnante Maria Ausiello- e per condurli, fin da piccoli, alla scoperta dell’arte, della sua storia e dei suoi grandi interpreti, l’Offerta Formativa della nostra scuola si è...

Leggi Ancora