Menu Pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie
AdvArts

Postato il 27 Mag 2017 in Articoli, Attualità, Castellammare di Stabia, Eventi

Concorso “Come vorresti la tua città” del Lions Club Castellammare di Stabia Terme: ecco i vincitori

Concorso “Come vorresti la tua città” del Lions Club Castellammare di Stabia Terme: ecco i vincitori

  Riportiamo qui di seguito tutti le scuole e gli alunni vincitori del concorso bandito dal Lions Club Castellammare di Stabia Terme: Primo premio: Liceo classico Plinio Seniore classe 3Bc -Cannavale Vincenzo Maria, D’Antuono Cristiana, Manzo Davide. Preside Fortunella Santaniello Secondo premio:  Liceo Scientifico don Milani di Gragnano classe 2A – Dattero Massimo, De Simone Antongiulio, Ruocco Pasquale, Scarfato Gianluca. Preside Francesco Fuschillo Terzo premio: Liceo cl Pl. Seniore Classe 3Bg -Aniello Maria Laura,Parmentola Giorgia,Ragone Giuseppe Menzione speciale per impegno e originalità alla classe 1 H dell’Istituto ITI “R.Elia” che ha prodotto un plastico di una piazza di Castellammare .preside dell’Istituto Giovanna Giordano . Categoria Universitari under 30: Primo classificato Danilo Varriale Secondo a pari merito il progetto di Italo Marino con Gabriella di Capua e il progetto di Allegra Ammirati. Sono state sorteggiate fra le scuole partecipanti delle borse di studio consistenti in corsi d inglese messi a disposizione dalla scuola di lingue YOU di Marianna Coppola Ovviamente questa è solo una parte dei tanti progetti che sono...

Leggi Ancora

Postato il 27 Mag 2017 in Articoli, Istruzione, Primo Piano

Mobilità docenti, pericolo punteggi non corretti per la fretta di non fare in tempo le nomine: il sindacato conferma i ricorsi contro la mancata assegnazione del servizio nelle paritarie

Mobilità docenti, pericolo punteggi non corretti per la fretta di non fare in tempo le nomine: il sindacato conferma i ricorsi contro la mancata assegnazione del servizio nelle paritarie

Per fare in modo che ci siano ‘i docenti in cattedra per il 1° settembre ed evitare l’assurda situazione creatasi lo scorso anno scolastico, quando a novembre c’erano ancora classi scoperte e assegnazioni provvisorie fatte e rifatte più volte’, c’è il fondato pericolo che non vi siano i tempi tecnici per la verifica dei titoli e servizi presentati, oltre che per una corretta e obiettiva valutazione. A denunciarlo sono dei docenti, secondo cui gli Usr potrebbero lavorare con l’assillo del ‘dobbiamo fare in tempo’, tralasciando l’importante procedura di controllo che dovrebbe accompagnare la valutazione delle domande: qualcosa potrebbe sfuggire e i punteggi risultare alterati, in particolare del servizio svolto nelle scuole paritarie, scrive oggi la stampa specializzata. A fornire assistenza legale su questo genere di ricorsi è l’Anief che, contro la mancata assegnazione del servizio svolto nelle scuole paritarie, ha predisposto apposito ricorso al giudice del lavoro impugnando la tabella valutazione dei titoli previsti dalla mobilità 2017/18; il giovane sindacato, inoltre, ha organizzato un ricorso analogo, per chi ha...

Leggi Ancora

Postato il 27 Mag 2017 in Articoli, Istruzione, Primo Piano

Ottocentomila ragazzi da vaccinare, i dubbi della scuola: iscritti alle statali solo il 25% degli alunni fino a 6 anni e perché le verifiche affidate ai presidi?

Ottocentomila ragazzi da vaccinare, i dubbi della scuola: iscritti alle statali solo il 25% degli alunni fino a 6 anni e perché le verifiche affidate ai presidi?

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, commenta le stime fornite oggi dalla stampa nazionale sui giovanissimi da vaccinare in tempi ristretti, con ‘Scuole, Asl e forse anche Tribunali minorili investiti da una pioggia di casi da risolvere rapidamente per rendere operativo il decreto legge approvato venerdì, che produrrà i suoi effetti già dall’anno scolastico 2017-2018’: si vuole obbligare la famiglia del bambino a procedere con la vaccinazione in tenera età; poi però il richiamo vaccinale, che i medici reputano altrettanto indispensabile, non è più cogente. Per noi è una palese contraddizione. Inoltre, perché si assegna alla scuola una competenza di carattere sanitario? E come si fa con i tanti alunni che per vari motivi, quasi sempre di salute, sono costretti a stare a casa o in ospedale?   “Ci sono ottocentomila ragazzi da vaccinare subito, ma non si comprende perché debba essere la scuola ad assolvere a un compito di verifica che attiene all’ambiente sanitario”: a dirlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale...

Leggi Ancora

Postato il 27 Mag 2017 in Articoli

IX cammino di riconciliazione pace, la soddisfazione di Parente

IX cammino di riconciliazione pace, la soddisfazione di Parente

Bilancio molto positivo per il IX Cammino di Riconciliazione e Pace – “Niente Paura: Accoglienza, Dialogo e Solidarietà”, svoltosi sabato, 20 maggio scorso, e che ha visto la partecipazione di 3000 persone. L’evento, organizzato e promosso dalle Acli – sede provinciale di Benevento, dal Comune di Benevento, dal Comune di Pietrelcina, dall’Arcidiocesi di Benevento con il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Benevento, è stato finanziato con il 5 per mille delle Acli di Benevento e ha visto l’adesione del Convento dei Frati Cappuccini di Pietrelcina e di San Giovanni Rotondo. Soddisfatto il presidente delle Acli – sede provinciale di Benevento, Danilo Parente, che ha rimarcato l’importanza del tema al centro della manifestazione che ha voluto riaccendere i riflettori sull’immigrazione, sulle nuove povertà, sulla disoccupazione e sulle attuali emergenze sociali. “Solo con la collaborazione di tutti – ha dichiarato Parente – è possibile affrontare tematiche così attuali e complesse. Il IX Cammino di Riconciliazione e Pace ha avuto come obiettivo proprio quello di tentare, anche idealmente, una...

Leggi Ancora

Postato il 27 Mag 2017 in Articoli, Istruzione

Napoli, lunedì 29 conclusione progetto “La Scuola e la città”

Napoli, lunedì 29 conclusione progetto “La Scuola e la città”

Lunedì 29 maggio, alle ore 11.00 al Teatro dei Piccoli in Via Usodimare adiacente lo zoo si terrà l’iniziativa di chiusura del progetto “La Scuola e la città”, nato dalla collaborazione del Comune di Napoli con la Prefettura e le forze dell’ordine, nell’ambito del Tavolo per l’Ordine e la Sicurezza pubblica. Sarà l’occasione per le scuole di mostrare i lavori realizzati durante il percorso insieme alle forze dell’ordine e per raccontarsi e confrontarsi sull’esperienza vissuta. Inoltre sarà proiettato un video-racconto delle attività portate avanti in questi mesi. Alla manifestazione parteciperanno le Assessore all’Istruzione e alla Polizia Locale, Annamaria Palmieri e Alessandra Clemente, il Vice-Prefetto Maria Lucia Trezza e i rappresentanti della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale che hanno partecipato agli...

Leggi Ancora

Postato il 27 Mag 2017 in Articoli, ECONOMIA, Politica, Primo Piano

Sant’Antonio Abate, Donadio: bilancio 2016 certifica paure del sindaco

Sant’Antonio Abate, Donadio: bilancio 2016 certifica paure del sindaco

«Speso meno di quel che era stato preventivato, Comune non investe sul territorio» S. ANTONIO ABATE – «Dal bilancio consuntivo 2016 emerge chiaramente che l’Amministrazione comunale non ha investito sul territorio e per il territorio quanto stabilito nel bilancio preventivo. Una scelta politica scellerata che deprime ancor di più l’economia e la qualità dei servizi». A dirlo è l’ex consigliera comunale di Sant’Antonio Abate e leader del gruppo «Oltre», Donatella Donadio. «Un Ente comunale non è un’azienda – aggiunge – e il contenimento dei costi non è la priorità gestionale. Il sindaco Varone preferisce non prendere decisioni, vivere alla giornata piuttosto che lavorare per il benessere della comunità che lo ha chiamato a governarla». «Da buon medico, Varone ha scelto la strada più semplice ma rischiosa – prosegue la Donadio –: l’anestesia totale. Mi chiedo però quando Sant’Antonio Abate si risveglierà, come si sentirà? E che cosa penserà di lui?». «Che il bilancio consuntivo presenti degli avanzi e delle economie di competenza non significa oculatezza di gestione – conclude...

Leggi Ancora